Agriturismo: un tuffo in piscina e scopri le Marche

Negli ultimi anni, quello che inizialmente sembrava una “moda” si è pian piano trasformato in un evergreen: l’agriturismo.
Secondo un’indagine diffusa da Unioncamere Marche nella Giornata dell’Economia 2014, la vacanza in agriturismo è una scelta sempre più frequente, sia per gli italiani che per gli stranieri, non solo per per il periodo economico in cui ci troviamo, ma anche per i tanti altri punti di forza che ha.
L’agriturismo nelle Marche coniuga il risparmio con il divertimento, il relax e il  buon cibo: cosa volere di più da una vacanza?

Vista panoramica dell'agriturismo con piscina del Biroccio

Divertimento in agriturismo

Gli agriturismi nelle Marche, immersi nella natura, permettono di fare escursioni in mountain bike, trekking, equitazione, nuotate in piscina e tante altre attività che, vuoi per mancanza di tempo, vuoi per problemi di “location”, non puoi fare durante l’anno.

Relax in agriturismo

I suoni della natura marchigiana sono un toccasana per mandar via lo stress accumulato in mesi di lavoro in città ed anche un solo weekend può essere utile per “staccare la spina” e allontanare tutte le preoccupazioni e rilassarsi,  magari leggendo un buon libro o facendo un tuffo in piscina durante il tramonto.

Un esempio? Il fantastico panorama che puoi vedere dalla piscina dell’agriturismo Il Biroccio, nelle Marche.

Buon cibo in agriturismo

L’agriturismo (così come la regione Marche) è famoso per la buona cucina casalinga: carne, pesce, salumi, formaggi, frutta e verdura dell’orto sono sempre scelti con cura (il più delle volte bio) e i dolci (torte, biscotti, marmellate) sono fatti in casa. E chi non ha fame dopo una giornata fuori in escursione o in piscina?

Una serata in compagnia nella piscina dell'agriturismo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>