Agriturismo: natura, arte e divertimento in Umbria

L’estate è arrivata e con lei l’annoso problema: dove andare in vacanza? Vuoi per i gusti diversi, vuoi per i tempi di crisi, vuoi per il meteo incerto, ogni anno in famiglia e tra amici si discute per decidere dove trascorrere le tanto meritate (ma anche loro spesso faticose) vacanze.

IMG_5788

Uno studio della Coldiretti, ha evidenziato come gli italiani stiano riscoprendo sempre di più la natura e la tradizione. Ma non la natura lontana, le palme e le noci di cocco! La natura “nostra”, la campagna italiana, quella che gli stranieri vengono a vedere facendo centinaia o migliaia di km in aereo e che noi spesso snobbiamo.

Ma oltre alla natura, se si sceglie l’agriturismo giusto, c’è di più!

Se si soggiorna all’agriturismo Sant’Angelo a Gubbio, in Umbria, si può unire il relax della campagna alla riscoperta delle tradizioni e della storia.

Gubbio, infatti, è una delle città più famose, nobili e ricche di storia dell’Umbria, meta di turisti dall’Italia e dall’estero.

weekend_umbria_1b

Dall’agriturismo Sant’Angelo, ad appena 2 km da Gubbio, si possono raggiungere facilmente tante altre eccellenze storiche e artistiche: Assisi, Perugia, Orvieto, Norcia,…  Insomma, la posizione è senz’altro “strategica” e permette di scoprire ogni giorno una città diversa, per poi tornare la sera in agriturismo per godersi la cena tipica (con i prodotti dell’orto) e la pace e il silenzio del bosco circostante.

motocross

E se un giorno non hai voglia di prendere la macchina? Nessun problema! L’agriturismo Sant’Angelo mette a disposizione il noleggio di moto enduro, da usare per visitare una città vicina o semplicemente per fare un giro nella stupenda campagna umbra.

L’unico problema, finita la vacanza, sarà riuscire a tornare alla vita di tutti i giorni!

Emilia Romagna all’avanguardia nel trasporto rifiuti

Secondo uno studio condotto dalla Commissione Europea, l’Italia si pone al 20esimo posto tra i 27 paesi membri in fatto di trasporto e gestione dei rifiuti. Questo dato, non positivo per il Paese, dal punto di vista regionale, però, può essere letto come un successo. Utilizzando gli stessi parametri usati dall’U.E. e considerando soltanto la regione Emilia-Romagna, quest’ultima si pone al quinto posto a pari merito con la Svezia.trasporto rifiuti emilia romagna

L’Emilia-Romagna, insieme a Paesi virtuosi come Austria, Belgio, Danimarca, Germania e, appunto, Svezia, dispone di sistemi sviluppati per il trasporto e la  gestione dei rifiuti. Sempre meno rifiuti finiscono in discarica e vengono preferiti riciclaggio, riutilizzo e recupero: in Emilia Romagna ben il 47% dei rifiuti viene riciclato, a differenza delle altre regioni italiane che, in media, si fermano al 35% . La politica di trasporto e gestione dei rifiuti, in Emilia-Romagna, risulta un’ottima combinazione di strumenti giuridici, amministrativi ed economici che andrebbero copiati anche dalle altre regioni italiane per migliorare, insieme, la performance dell’intero Paese.

ecomondo

Data l’importanza e la performance positiva dell’Emilia-Romagna nella gestione dei rifiuti, proprio in questa regione, a Rimini, si danno appuntamento per “Ecomondo” i migliori operatori del settore.
Ecomondo è considerata il punto di riferimento per la zona del Mediterraneo dedicata alle principali strategie europee ed internazionali sull’eco-innovazione e la trasformazione dei rifiuti in risorsa. Il trasporto rifiuti su gomma in Emilia-Romagna e nel resto d’Italia è importante e, nell’appuntamento di Novembre 2014 si parlerà proprio di sicurezza dei veicoli dedicati al trasporto rifiuti e al loro impatto ambientale.

La tematica principale di Ecomondo, fiera alla quale partecipa anche Astra S. Cons.*, riguarda l’intero ciclo del rifiuto: la scarsità delle risorse prime e l’impoverimento dell’ambiente, uniti agli elevati costi di approvvigionamento, rendono il riuso/riciclaggio/recupero dei rifiuti un’attività sempre più remunerativa, anche dal punto di vista etico.

* Astra è una delle maggiori realtà che operano nel trasporto, smaltimento e recupero rifiuti in Emilia Romagna. È un consorzio di 26 imprese da sempre attente a questa tematica, che operano con oltre 300 mezzi e 400 addetti.

I mille usi delle taniche per benzina

Le taniche per benzina sono oggetti che prima o poi tutti utilizzano almeno una volta nella vita e i suoi usi effettivamente sono davvero tanti, come si può vedere dal sito di Nuova Plastica Adriatica;  in agricoltura vengono utilizzate per conservare il carburante ed averlo quando occorre rifornire un trattore per la lavorazione dei campi, oppure nel settore navale si tiene una scorta pronta per non correre il rischio di rimanere senza quando si è in mezzo al mare.

Continue reading

Cent’anni di tè in bustina. Ma tutto nacque per errore!

Come nacque la bustina del té e quella del caffé che la copiò.

Il tè è un prodotto che venne tradizionalmente importato dall’America, ed entrò subito a far parte della tradizione inglese già dai primi insediamenti delle colonie britanniche dove veniva consumato in infusione con biscotti al burro in mezzo a chiacchiere e pettegolezzi.

Ma oggigiorno il consumo di tè si deve in gran parte al pratico utilizzo delle confezioni in bustine monodose, le quali, pratiche, veloci e convenienti sono adatte ad uno stile di vita frenetico e moderno che richiede tempi sempre più brevi.

Continue reading